Premio ASFOR alla Carriera 2009

PIER FRANCESCO GUARGUAGLINI

Guarguaglini foto

Nato a Castagneto Carducci (LI) il 25 febbraio 1937, laureato in Ingegneria Elettronica all’Università di Pisa, Ph. D. in Ingegneria Elettrica all’Università della Pennsylvania, U.S.A. Nel 1972 ha conseguito la libera docenza in Comunicazioni Elettriche presso l’Università di Roma. E’ autore di vari articoli e possessore di alcuni brevetti.
Dal 2002 è presidente e amministratore delegato di Finmeccanica, incarico confermato dalle assemblee degli azionisti nel maggio 2003 e a luglio 2005. un Gruppo industriale internazionale attivo nei settori degli elicotteri, dell’elettronica per difesa e sicurezza, dei velivoli civili e militari, dei sistemi e servizi spaziali, dei sistemi di difesa, del segnalamento e dei sistemi ferroviari e dell’energia.
Nel 2004 gli è stata conferita l’onorificenza di “Cavaliere al merito del Lavoro”.
Nel 2007 è stato insignito della Légion d’Honneur e sempre nello stesso anno la facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Genova gli ha conferito la Laurea H.C. in Ingegneria Gestionale.
Nel 2008 ha ricevuto dal Presidente della Repubblica il “Premio Leonardo”, un riconoscimento che viene assegnato a coloro che contribuiscono in modo significativo ad affermare e promuovere l’immagine dell’Italia nel mondo.

Motivazione del conferimento

La motivazione che ha indotto il Consiglio a conferire il Premio ASFOR alla Carriera all'Ing. Guarguaglini è riconducibile al Suo impegno a valorizzare le conoscenze, le competenze, le esperienze del fattore umano, con particolare attenzione all'eccellenza dei sistemi di Formazione e Sviluppo, realizzando attraverso il consolidamento del Gruppo Finmeccanica un Sistema d’impresa fortemente innovativo e capace di competere a livello internazionale in una posizione di leader.


 

GUIDO BERTOLASO

GuidoBertolaso

Nato a Roma nel 1950, Guido Bertolaso è laureato con lode in medicina alla "Sapienza’’ di Roma, e ha conseguito il Master of Science in Public Health alla "School of Tropical Medicine’’ di Liverpool.
Proprio nel settore della malattie tropicali ha iniziato la sua attività professionale, portando avanti, tra il 1977 e il 1989, programmi di ricerca scientifica in numerosi Paesi africani. 
Nel marzo del 1990, in qualità di Dirigente Generale della Presidenza del Consiglio di Ministri, gli viene conferito l’incarico di Capo del Dipartimento degli Affari Sociali. Nel 1993, è capo di Gabinetto del Ministero degli Affari Sociali, per poi diventare Vice Direttore esecutivo dell’Unicef a New York.
Nel 1997 dirige, quale Commissario straordinario, l’Azienda Ospedaliera Lazzaro Spallanzani di Roma. Nel gennaio del 1998 è Vice Commissario vicario per il Grande Giubileo del 2000, con delega per tutte le attività operative connesse all’organizzazione dell’evento, in particolare la Giornata Mondiale della Gioventù a Tor Vergata con il Pontefice Giovanni Paolo II. Dal 1998 al 2001 dirige l’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile dove organizza il servizio civile volontario.
Il 7 settembre 2001 è nominato dal Consiglio dei Ministri della XIV Legislatura Capo del Dipartimento della Protezione Civile nazionale, carica rinnovata dal Consiglio dei Ministri della XV Legislatura il 9 giugno 2006.
Il 24 novembre 2007 è nominato dal Presidente del Consiglio, con OPCM n.3629, Commissario del Governo per il Coordinamento delle attività connesse alla Presidenza italiana del G8.
Il 23 maggio 2008 è stato nominato Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega alla soluzione dell'emergenza rifiuti nella regione Campania.
Il 6 aprile 2009, con decreto n.80 pubblicato in G.U., il Capo del Dipartimento della Protezione Civile è nominato Commissario delegato per la gestione dell’emergenza Abruzzo.

Motivazione del conferimento

La motivazione che hanno indotto il Consiglio Direttivo ASFOR a conferire il “Premio ASFOR alla Carriera 2009” a Guido Bertolaso, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio e Capo del Dipartimento della Protezione Civile, sono riconducibili al Suo impegno per rafforzare la capacità del nostro Stato a rispondere con efficacia e qualità alle diverse “emergenze”, con la costruzione di un moderno Sistema della Protezione Civile nazionale.
Tra i punti più qualificanti della Sua azione che motivano la scelta di ASFOR sono da sottolineare:
- la costituzione di una rete nazionale per la protezione civile capace di collegare le diverse risorse centrali e regionali, con un significativo coinvolgimento delle associazioni di volontariato;
- la valorizzazione delle Risorse Umane coinvolte, attraverso un forte investimento sulle singole capacità e competenze in una logica di Sistema;
- la costruzione di un forte spirito di appartenenza e una capacità di operare attraverso una forte cultura manageriale, diffusa e condivisa;
- l’identificazione di una solida vision della leadership e della responsabilità individuale quale leva strategica per l'efficacia e l'efficienza delle organizzazioni pubbliche e private

ASFOR utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" inclusi quelli a fini pubblicitari. Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Scopri l'informativa e come negare il consenso.

Non hai un account? Contattaci subito!

Accedi con le tue credenziali