Roma, 15 febbraio - ore 18,00. Sede di rappresentanza del Banco BPM - Palazzo Altieri. Piazza del Gesù, 49

presentazione del libro

NON FU UN MIRACOLO. L’Italia e il Meridionalismo negli anni di Giulio Pastore e Gabriele Pescatore

di Vincenzo Scotti e Sergio Zoppi

Eurilink Edizioni

 

Accoglienza e saluti

- Mauro Paoloni - Vice Presidente Banco BPM

Tavola rotonda

- Claudio De Vincenti - Ministro della Coesione Territoriale e del Mezzogiorno

- Manin Carabba - Presidente onorario della Corte dei Conti

- Luigi Paganetto - Presidente Fondazione Economia-Università di Roma "Tor Vergata"

- Giampaolo Galli - Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione Camera dei Deputati

Modera

Mario Pendinelli - Giornalista già Direttore de Il Messaggero

 

Saranno presenti gli Autori

Lunedì, 15 Dicembre 2014 15:43

Master in Diritto e Management dello Sport

DISPONIBILI 13 BORSE DI STUDIO A COPERTURA TOTALE E PARZIALE

In un contesto globale, ove lo sport costituisce non solo un diritto della persona, ma anche un fenomeno sociale e soprattutto economico, l’approccio alle dinamiche sportive richiede professionalità in grado di gestire, attraverso competenze altamente qualificate, profili assai disparati: dalla gestione economica e finanziaria, agli aspetti di diritto, a quelli di sicurezza e di comunicazione. Si intende che l’indotto alimentato dallo sport, l’interesse mediatico che il fenomeno suscita e, più in generale, le sue potenzialità in termini economici elevano l’ambito sportivo a settore d’impresa di notevole importanza. Tale considerazione deve, tuttavia, corredarsi di un’ulteriore osservazione, probabilmente lapalissiana, ma che possiede un corollario in termini formativi non trascurabile: lo sport disvela peculiarità tali che non ne consentono l’assimilazione tout court ad altre aree dibusiness. Ecco perché non risulta sufficiente, agli albori del terzo millennio, una comune preparazione manageriale per gestire il fenomeno sportivo nel suo complesso, ma occorre declinare le tradizionali materie di un master in business administration in termini di sport e di specificità dello stesso: ciò impone di non trascurarne evoluzione storica e valori, funzione sociale ed impatto delle nuove tecnologie. Lungo questo solco, le figure che il master aspira a formare sono:

  • Dirigenti di enti e federazioni nazionali ed internazionali
  • Managers di associazioni e società sportive
  • Organizzatori di eventi sportivi e gestori di impianti
  • Managers dell’atleta professionista
Giovedì, 04 Dicembre 2014 16:00

Master in Luxury and Fashion Management

Il master si presenta come l’evoluzione del classico MBA in quanto, oltre ad includere le materie peculiari del management, con un focus particolare sul settore del Luxury and Fashion, al fine di risultare particolarmente efficace da un punto di vista didattico, prevede la possibilità di taylorizzare l’ultima parte attraverso la scelta degli electives. Il programma è articolato in aree, di cui l’ultima prevede la scelta da parte del partecipante di cinque tra i diversi moduli proposti, ciascuno afferente ad uno specifico settore. La prima area è costituita dalle materie fondamentali del management ed ha il fine di omogeneizzare le competenze dei partecipanti con quelle previste all’interno di un MBA ad impianto classico. La seconda area si articola nelle materie caratterizzanti del settore in modo da focalizzare l’attenzione sui campi peculiari del Luxury and Fashion Management La terza area, spiccatamente innovativa, prevede la possibilità di identificare cinque tra diversi moduli erogati, quelli maggiormente in linea con il proprio profilo professionale, consentendo alla strutturazione dei corsi di assumere un taglio squisitamente sartoriale.

La frequenza ai corsi è prevista in formula mista: weekend alternati e qualche settimana full-time.

 Il Master in Luxury & Fashion Management offre concrete possibilità di inserimento e sviluppo professionale:

·         Carriera manageriale con responsabilità in aree funzionali chiave di aziende multinazionali del Fashion & Luxury quali: Marketing On e Off-line, Brand Management, Trend Forecasting, Sviluppo Prodotto, Commerciale, Export, Finance, Finance, Brand Protection;

·         Attività di consulenza rivolta alle aziende del Luxury;

·         Start-up di imprese di settore.

STAGE E TIROCINIO

Sono previsti stage presso strutture convenzionate Italiane attivabili su richiesta del partecipante.

AZIENDE PARTNER

Bibenda

Fondazione Italiana Sommelier

Gattinoni

Damiani

Superlativa

Canados

Eccellenze Italiane

Inarea

Sermoneta Luxury Group

Giovani Gioiellieri d’Italia

Magnifica Alitalia

Editalia

Luxury House

Sartoria Tirelli

Marco Polo Experience

Il Master, nato da una sinergia operativa tra Link Campus University e International School of Investigative Criminology, ha come obiettivo quello di formare figure professionali qualificate e competenti nelle aree dell’ intelligence operativa e delle investigazioni forensi e processuali.L’evoluzione continua del fenomeno criminale richiede un aggiornamento costante proprio per consentire risposte adattive e efficaci. Attraverso un percorso altamente avanzato, gli iscritti potranno apprendere i metodi di approccio e una serie di competenze multidisciplinari applicabili con successo nella gran parte delle attività professionali connesse.

Il Master risulta particolarmente indicato per gli operatori attivi, ma rappresenta un percorso di specializzazione indicato anche ai neo laureati. 

 

MODULO I

·         Criminologia Investigativa

·         Statistica Criminologica

·         Psicologia Investigativa

·         Analisi Comportamentale

·         Analisi Criminale

·         Psichiatria Forense

·         Psicopatologia forense

·         Neuroscienze Forensi

MODULO II

·         Scienze Criminalistiche

·         Analisi Forensi

·         Medicina Legale

·         Archeoantropologia Forense

·         Odontologia Forense

·         Cyberforensics

·         Mass Disaster Identification e gestione delle emergenze

MODULO III

·         Mascheramento tattico

·         Nuove tecnologie per Intelligence e Sicurezza

·         Human Trafficking

·         Manipolazione e guerra informativa

·         Negoziazione strategica e role playing

·         Forensic Investigative Intelligence

·         Human Intelligence

·         Terrorismo e Intelligence

·         Non Verbal Language

·         Micro Expressions

·         Psicologia della Persuasione

·         Biometria e identificazione personale I

·         Psicologia delle Folle

·         Simbolismo e Analisi dell’Iconografia

MODULO IV

·         Tecniche Investigative

·         Tecniche di Interrogatorio

·         Etica e Procedura Penale

·         Indagini Difensive, prova scientifica e dibattimento

·         Garanzie funzionali e Cybersecurity

·         SOSINT

·         Giornalismo Investigativo

 

·         Geographical Profiling

STAGE E TIROCINIO

 

Sono previsti stage presso strutture convenzionate Italiane, attivabili su richiesta del partecipante.

Il Master nato da una sinergia operativa tra Link Campus University e InternationalSchool of Investigative Criminology, ha come obiettivo quello di formare nuove figure professionali nel campo dell’intelligence operativa, delle investigazioni e dell’homelandsecurity. Trasmettere competenze di raccolta e successiva gestione delle informazioni sia per scopi forensi sia per finalità legate alla sicurezza e all’investigazione in particolar modo negli scenari altamente complessi. Le nuove esigenze dibattimentali richiedono sempre più la transizione verso forme più evolute di investigazioni tecnico-scientifiche caratterizzate da procedure analitiche certificate e rispetto delle norme penali. Inoltre la capacità di una lettura congiunta e sinergica delle risultanze a disposizione, come data mining di informazioni provenienti da varie fonti, rappresenta una competenza primaria per affrontare le sfide del nuovo millennio. L’evoluzione verso nuove forme di criminalità come il terrorismo internazionale delocalizzato all’interno di contesti quotidiani o le indagini forensi sempre più complesse per l’accresciuta consapevolezza criminale, il cyber crime e molti altri fenomeni criminali, necessitano di operatori di settore, caratterizzati da particolari approcci gnoseologici, competenti nella raccolta e analisi delle informazioni disponibili e nella gestione delle relative risultanze interpretate alla luce del comportamento umano.

MODULO I

·         Criminologia Investigativa

·         Statistica Criminologica

·         Psicologia Investigativa

·         Analisi Comportamentale

·         Analisi Criminale e Investigazione

·         Psichiatria Forense e Psicopatologia forense

·         Neuroscienze Forensi

MODULO II

·         Scienze Criminalistiche e Analisi Forensi

·         Medicina Legale

·         Archeoantropologia Forense

·         Odontologia Forense

·         Cyberforensics

·         Mass Disaster Identification e gestione delle emergenze

MODULO III

·         Elaborazione ed analisi video fotografica

·         CBRNE

·         Minacce emergenti

·         Mascheramento tattico

·         Nuove tecnologie per Intelligence

·         Analisi Sociocriminodinamica in contesti nazionali e internazionali Human Trafficking fenomeno migranti e clandestini – analisi e disciplina del diritto d’asilo

·         Manipolazione e guerra informativa

·         Negoziazione strategica e role playing

·         Forensic Investigative Intelligence – Psychology applied to Intelligence

·         Human Intelligence

·         Terrorism and Counterterrorism

·         Terrorismo come fenomeno nazionale

·         Non Verbal Language e Micro Expressions

·         Psicologia della Persuasione

·         Biometria e identificazione personale I e II

·         Psicologia delle Folle

·         Simbolismo e Analisi dell’Iconografia

MODULO IV

·         Tecniche Investigative

·         Tecniche di Interrogatorio

·         Indagini Difensive

·         Etica e Procedura Penale

·         Prova scientifica e dibattimento

·         Analisi delle banche dati

·         Analisi delle fonti aperte

·         Giornalismo Investigativo

·         Target Profiling

STAGE

 

Sono previsti stage presso strutture convenzionate Italiane, attivabili su richiesta del partecipante.

DISPONIBILI 21 BORSE DI STUDIO A COPERTURA TOTALE E PARZIALE DELLA RETTA

Il Master si svolge con la collaborazione di SudgestAid, Società consortile italiana, senza scopo di lucro, che si impegna da anni nel promuovere e gestire progetti di sviluppo locale sostenibile è inoltre patrocinato e sponsorizzato da: Ministero degli Affari Esteri,SIMEST,Formez.Pa, Associazione Nazionale per le Banche Popolari,Consedin S.p.A.,Trilog S.p.A.

 

PROFILO E OBIETTIVI

La cooperazione internazionale dello sviluppo e’ un settore dalle dimensioni di tutto rilievo. Secondo le stime OCSE, nel periodo 2001-2011, i soli Aiuti allo Sviluppo Ufficiali (ODA), superano complessivamente 1.000 miliardi di dollari. Tradizionalmente terreno essenziale dei rapporti bilaterali e multimediali tra stati, la cooperazione dello sviluppo, vede un impegno sempre più rilevante di attori variegati: Fondazioni, ONLUS, ma anche imprese e amministrazioni locali. La costante evoluzione della cooperazione e sviluppo, offre notevoli prospettive professionali. Il dinamismo del settore si traduce, in un’accentuata concorrenza sul mercato del lavoro, dove un costante aggiornamento professionale, una mobilità e un accesso ai network informativi, siano sempre più aspetti critici. Ciò fa si che le notevoli opportunità professionali esistenti siano spesso poco conosciute e/o poco sfruttate. La Link Campus University ha istituito il Master in Economia dello Sviluppo e Cooperazione Internazionale proprio per dare ai partecipanti, una formazione specifica e una prospettiva concreta per accedere al mondo professionale della cooperazione e sviluppo. L’obiettivo è quello di formare professionisti capaci di: inserirsi concretamente e validamente come ideatori e gestori di strategie, di programmi e progetti di sviluppo, nell’ambito delle Organizzazioni Internazionali, delle ONG internazionali e negli altri enti di prima grandezza. Il Master è quindi fortemente orientato verso la pratica professionale. 

Stage al termine del percorso didattico per i partecipanti. Lo stage sarà preparato durante il percorso formativo, attraverso la selezione delle strutture ospitanti e dei progetti nazionali e transnazionali ritenuti interessanti.

PROGRAMMA DEGLI STUDI

Unit 1 - SAPERE LE TEORIE - Teorie, fattori e politiche per lo sviluppo

Unit 2 - CAPIRE I PROBLEMI - Politiche internazionali per lo sviluppo e l’Agenda della cooperazione

 

Unit 3 - USARE GLI STRUMENTI - Pianificazione, programmazione e gestione dei progetti di sviluppo

Giovedì, 04 Dicembre 2014 15:06

Master in Sustainable Mobility and Transport

DISPONIBILI 15 BORSE DI STUDIO A COPERTURA TOTALE E PARZIALE DELLA RETTA

Il Corso intende contribuire alla formazione di figure professionali con un’accentuata connotazione specialistica, in grado di misurarsi con le problematiche organizzative e gestionali derivanti dai sempre più diffusi processi di integrazione in atto nella Logistica e nella gestione della Supply Chain quale supporto essenziale di un sistema economico che – superata questa acuta fase congiunturale – riprenderà i suoi ritmi di crescita su scala globale.

Una Logistica integrata, non più distinta cioè per comparti, filiere o singole modalità di movimentazione dei flussi commerciali, bensì articolata in un assetto multi-modale che richiede un approccio gestionale complessivo; in quest’ottica i singoli passaggi della catena logistica non costituiscono più segmenti compartimentati ed autonomamente gestibili, ma fasi ad elevato grado di interdipendenza, di un unico processo lineare il cui esito finale, soprattutto in termini di posizionamento competitivo delle aziende sul mercato “globale”, è condizionato dall’efficienza e dalla economicità di ciascun passaggio.

A partire dalla formazione di base del settore, in termini di nozioni di Management, Diritto, Economia e Politica dei Trasporti, il presente Master intende approfondire i processi operativi del trasporto merci (nelle diverse modalità –gomma-ferro-nave-intermodale– e alle diverse scale territoriali e della Supply Chain Management, con particolare attenzione alle indicazioni strategiche, alle best practice internazionali, europee e nazionali e all’adozione delle tecnologie innovative (ICT/ITS) a supporto dell’efficienza e della sostenibilità della moderna logistica integrata.

Unit 0 - Nozioni di Management e di Diritto

Unit 1 - Economia e politica dei trasporti

Unit 2 - Le diverse modalità di trasporto e la City Logistic Management

Unit 3 - Supply Chain Management

 

Giovedì, 04 Dicembre 2014 13:10

Master in Gestione dei Beni Culturali

DISPONIBILI 16 BORSE DI STUDIO A COPERTURA TOTALE E PARZIALE DELLA RETTA DI ISCRIZIONE

I beni culturali rappresentano un patrimonio inestimabile del nostro Paese e una imprescindibile risorsa che, se sapientemente gestita e valorizzata, potrebbe rivelarsi decisiva per il rilancio dell’economia nazionale, sia in termini di prodotto interno lordo sia in termini occupazionali. E’ indubbio, infatti, che a fronte di ricchezze artistiche che tutto il mondo ci invidia, l’Italia non è al passo con altri Paesi occidentali che valorizzano il proprio patrimonio culturale e l’offerta turistica. Nel nuovo mondo della comunicazione di massa, delle nuove tecnologie, dei viaggi organizzati su internet, del visitatore sempre più esigente, della vastità dell’offerta culturale e dell’entertainment, delle mostre temporanee e delle collezioni itineranti in tutto il mondo, i luoghi della cultura in Italia non possono essere solo “strutture permanenti che acquisiscono, conservano, ordinano ed espongono beni culturali per finalità di educazione e di studio”, come recita il nostro Codice dei Beni Culturali, ma devono puntare anche sul consolidamento dell’immagine, sull’accrescimento della qualità e della quantità dell’offerta al pubblico, sull’attrattiva turistica a 360°.

Il Master in Gestione dei Beni Culturali intende fornire gli strumenti necessari alla formazione di figure professionali specializzate, dotate di una visione manageriale nell’ambito museale, con competenze diversificate che, nel profondo rispetto del nostro patrimonio artistico, siano in grado di inserirsi nel vasto settore dei beni culturali, che spazia dalla gestione museale in senso stretto alle nuove frontiere dell’art advisory, della comunicazione strategica e delle nuove tecnologie. I beni culturali si evolvono e le figure professionali operanti in questo settore devono possedere sempre più un equilibrio tra la conoscenza esaustiva del settore e degli attori coinvolti, il rispetto per il patrimonio artistico-culturale del nostro Paese e le competenze manageriali multiarticolate: dalla gestione economico-finanziaria alle conoscenze linguistiche, dalla conoscenza delle nuove tecnologie allo sviluppo di innovative forme di marketing e comunicazione.

Unit 1 - I beni culturali: i protagonisti del settore

Unit 2 - I musei, organizzazione e gestione

Unit 3 - La comunicazione e il marketing dei beni culturali

Unit 4 - Restauro e diagnostica artistica

Unit 5 - Il mercato dell'arte

Unit 6 - L'organizzazione di una mostra

 

Le figure professionali in uscita dal master sono principalmente: • Manager di aziende private che operano all’interno dei musei su appalto o concessione • Consulenti di Ministero, Direzioni Regionali, Soprintendenze, Province, Comuni • Organizzatori di mostre ed eventi culturali • Esperti in marketing e comunicazione dei beni culturali

Giovedì, 04 Dicembre 2014 12:44

Master in Scienze Economiche e Bancarie

Il Master affronta le tematiche fondamentali che governano gli aspetti della gestione economica e finanziaria del settore bancario, toccando argomenti che vanno dal Risk Management alla Finanza strutturata, dall’Accounting all’elaborazione di Piani Strategici e alla gestione delle Risorse Umane, dalla Compliance ai modelli organizzativi interni, senza trascurare l’impatto e le potenzialità dello sviluppo tecnologico in ambito bancario.

Unit 1 - Bank Financial Management

Unit 2 - Financial Law

Unit 3 - Microeconomics and Macroeconomics

Unit 4 - Specialisation

Pagina 1 di 2

ASFOR utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" inclusi quelli a fini pubblicitari. Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Scopri l'informativa e come negare il consenso.

Non hai un account? Contattaci subito!

Accedi con le tue credenziali